Biblioteca Prov. Malta - Biblioteca

Malta  

Archivi, Biblioteche e musei dei Cappuccini

Biblioteca del Convento dei Cappuccini a Egna


Indirizzo: Via Bolzano 2 - 39044 Egna (Bolzano)
Regione: Trentino-Alto Adige; Stato: Italia;
Circoscrizione religiosa: Provincia di Austria e Sud Tirolo; Diocesi: Diocesi di Bolzano-Bressanone;
  00390471812214  00390471823917
  Convento dei Cappuccini di Egna
  Censimento delle Biblioteche Storiche dell'Alto Adige; Convento dei Cappuccini di Egna; Meta-OPAC Censimento delle Biblioteche Storiche dell'Alto Adige
Denominaz. precedente: Biblioteca Cappuccini Egna; Ente proprietario: Provincia di Austria e Sud Tirolo;
Responsabile: Br. Peter Brugger OFMCap.;
Accesso: Previo appuntamento
Tipologia: Biblioteche; Tipologia funzionale: Biblioteca del Convento; Specializzazione: Teologia; Anno di fondazione: 1617; Volumi: 6400; Periodici: Tirolensia%;
Catalogo / Inventario: Meta-OPAC EHB
Catalogo internationale specializzato sul Francesanesimo
Parole chiave: Biblioteca; Convento; Cappuccini; Egna; Alto Adige; Sud Tirolo

Il Convento dei Cappuccini di Egna è stato eretto tra il 1617 e il 1621. Autore della facciata del convento fu padre Angelus Pichler di Egna, in possesso di un’ampia esperienza edile, avendo partecipato alla costruzione di numerosi conventi in Baviera e Boemia. La biblioteca fu da principio posta negli stessi ambienti odierni, sia pure forse un po’ più ampi. Molti libri, risalenti al periodo di fondazione del convento, lasciano intendere che la pastorale era tenuta in alta considerazione, non meno dell’osservanza e della disciplina. In biblioteca, i confratelli che venivano dislocati per la prima volta in questo convento, trovavano tutte le abituali opere di riferimento, come pure, di volta in volta, libri di qualità secondo l’offerta coeva. Accanto al refettorio e alla cantoria, la biblioteca era il terzo ambiente comunitario per importanza.
Nel 1979-80, la concessione in usufrutto dell’ala occidentale alla Croce Bianca ha purtroppo coinvolto anche la biblioteca. Sono state rimosse le antiche scaffalature in legno, i libri sono stati prima stoccati temporaneamente e poi riordinati in ripiani metallici, collocati nel corridoio del tratto occidentale del monastero. Nel corso di quest’operazione, per inavvertenza alcuni volumi - in particolare testi di scienze naturali - sono andati perduti. Più d’ogni altro, fu padre Nikolaus Ghencev a voler riordinare l’originario fondo di libri. Tendenzialmente, egli dispose i tomi secondo la dimensione e la forma, e diede inizio ad un vasto catalogo per autori e temi, che tuttavia non portò innanzi oltre il principio. La biblioteca consiste oggi di circa 6400 volumi. Di questi, 3323 sono stampati prima del 1900, mentre il restante patrimonio rientra tra le edizioni moderne. Copyright EHB
Bibliografia:
Walter Garber, Le biblioteche cappuccine di Lana ed Egna, Bressanone 2010